Questo scudo rappresenta la fratellanza massonica che sta proteggendo il mondo, in un livello superiore di coscienza, in una soglia per la nuova era di armonia, amore e unità.

1. Il blu e il bianco al centro dello scudo rappresentano il nostro pianeta terra (urantia o pianeta blu) dal suo colore così come dalla divisione dei suoi quadranti che rappresentano il numero 4 che simboleggia la materia o l'elemento terra, incluso in una forma geometrica di 8 lati rappresenta anche l'infinito, in cui la terra è incorniciata dai dodici universi e dal tempo considerato in questa dimensione, quando immerso nell'ottagono infinito rappresenta la quarta dimensione in cui risiedono. La terza dimensione è rappresentata nel volume apparente della figura.

2. Gli strumenti trovati al centro dello scudo sono il compasso, simbolo di una precisa moderazione, il simbolo quadrato di rettitudine e giustizia; il piombino, ci ricorda la rettitudine dei nostri atti e il livello, del nostro equilibrio.

3. L'aquila rappresenta il ritorno della nostra coscienza superiore che ha lasciato la dualità e ha iniziato un percorso molto concentrato verso una nuova dimensione, la quinta dimensione, usando come mezzo la muratura rappresentata dal quadrato e il compasso che ancora esistono nella dualità, sottolineando la nostra vera società. Altri attributi che sono stati inseriti come simboli dell'aquila sono i seguenti: opportunità, protezione, fiducia, mascolinità, controllo, comunità, comando, azione, autorità, abilità, determinazione, visione, potere, liberazione, ispirazione.

4. Le chimere a coda di serpente enfatizzate nello scudo sono il simbolo della città di Arezzo, di colore verde, che rappresenta la natura e la verità, in una posizione di sottomissione e rispetto, mordendo il corno di una gazzella, raffigurante il cerchio della vita. AREZZO, la parola italiana per soglia, è la città in cui si sta sviluppando la società delle grandi logge in amicizia (soglia), ed è anche la soglia tra la nostra attuale transizione da terza e quarta dimensione alla quinta dimensione nel prossimo futuro.

5. La corona rappresenta le sei grandi logge fondatrici del trattato di Arezzo, una punta per i primi cinque e l'incoronazione di per sé come unità del totale, anche la corona del cerchio immaginario che racchiude l'aquila raffigura un melograno - simbolo di fratellanza massonica.

6. Il set è delimitato da nove stelle di cinque punte che rappresentano i nove maestri che dobbiamo evocare cercando la perfezione. Il numero nove è quello della trasmutazione a causa della legge palingenesica, o dell'immortalità dell'anima, con la quale ci atteniamo come parte di un'unità infinita, indivisibile e rinnovabile.soglia shield m1

7. L'aquila che prende con i suoi artigli un righello descrive che tutti i nostri compiti sono sostenuti da regole, rettitudine, moderazione e prudenza. Il colore del nastro è viola (trasmutazione) incorniciato dalla frase attribuita a Socrate, "come per me, tutto quello che so è che non so nulla", in latino "scio me nescire" mentre impariamo, la nostra ignoranza muore, guidandoci verso più luce e saggezza, non appoggiando il contenuto con la nostra conoscenza, ma come il filosofo greco che ha ridimensionato le conoscenze nella piramide invertita, piuttosto rendendosi conto che quanto più saliamo, più ampia è la conoscenza da raggiungere. Questo è un simbolo di umiltà e modestia.

8. L'insieme è contenuto all'interno di un contorno ovale esoterico, o a forma di uovo, che rappresenta il santuario sovrano della nostra individualità e della società in cui nascono uomini liberi di buona condotta.

9. Il modello generativo e armonico di questa cresta è Mercurio, il pianeta che era il messaggero degli dei, come descritto dai greci; la kundalini degli indù. Il suo contorno evoca aspetti geometrici, matematici, cromatici, sonori e alchemici, magistrale utilizzato da Leonardo da Vinci per il suo modello della divina proporzione.